ionizzatore

Un purificatore d’aria a cosa serve?

Il purificatore d’aria, detto anche depuratore di aria, è un dispositivo molto apprezzato e desiderato nelle proprie case proprio perché in grado di consentire di migliorare la qualità dell’aria.Ultimamente, infatti, è sempre più valutata l’idea di purificare l’aria delle quattro mura domestiche perché sono il luogo in cui le persone trascorrono la maggior parte del tempo e della loro vita. La scelta di acquistare un depuratore d’aria persiste per tutti coloro che soffrono di allergie, o per chi vuole semplicemente concedersi un attimo di pausa dalla costante esposizione all’inquinamento atmosferico sempre in aumento nelle città.
Il purificatore di aria si rivela essere il miglior alleato contro le particelle irritanti ed inquinanti, proprio perché in grado di filtrarle, diminuire la possibilità di incorrere in malattie respiratorie e di favorire una buona e migliore respirazione per i soggetti allergici.

Tuttavia, è bene ricordarsi che esistono molteplici soluzioni per purificare l’aria nella propria abitazione dalle sostanze inquinanti tra cui l’abitudine di aprire finestre per arieggiare le stanze, usare detergenti non troppo aggressivi e pulire costantemente il proprio animale domestico dopo le passeggiate. Tutte queste operazioni, però, non garantiscono che l’aria sia effettivamente pulita e priva di qualsivoglia particella dannosa. Per questo motivo l’installazione di un depuratore d’aria rimane la scelta più completa ed efficace.
Essenzialmente, si tratta di dispositivi elettronici che non ingombrano e che spesso possono essere anche oggetto moderno di arredo. I purificatori, a seconda dello spazio disponibile in casa, possono essere piccoli e mobili, oppure grandi e fissi. Principalmente la tecnologia utilizzata permette di aspirare l’aria presente in casa, catturare le sostanze inquinanti e poi immetterla di nuovo nell’ambiente.

Negli ultimi tempi questo genere di dispositivo ha ottenuto molti riscontri positivi facendo aumentare esponenzialmente la sua richiesta sul mercato. In ambito tecnologico, i purificatori di aria hanno conosciuto un notevole progresso. Così facendo, le case produttrici costruiscono dispositivi sempre più all’avanguardia e in grado di soddisfare qualsivoglia tipologia di necessità del cliente. Oggi esistono, infatti, modelli ultra silenziosi, piccoli e portatili fatti per favorire un assicurato relax per il cliente. Molti altri dispositivi , invece, offrono al cliente la possibilità di effettuare un collegamento smartphone. Grazie a questo vantaggioso aspetto, sarà possibile comandare il dispositivo a distanza, programmare la purificazione dell’aria, impostare il timer, e di attivare il deumidificatore qualora il purificatore ne fosse dotato. Nel caso in cui quest’ultimo fosse presente, sarà possibile impostare una corretta areazione e far diminuire il livello di umidità presente nell’aria, garantendo un’atmosfera fresca e piacevole soprattutto d’estate.

Tipologie di purificatore d’aria

Il depuratore è un dispositivo che fonda la sua tecnologia su sistemi diversi adatti ad ogni diversa esigenza della persona. Al fine di garantire un corretto funzionamento del dispositivo in base agli spazi scelti da purificare, esistono diversi meccanismi e diverse specifiche. Innanzitutto, occorre effettuare un’attento esame dei propri spazi. Occorre valutare, infatti, quanto sia grande la propria abitazione prima di procedere con l’acquisto di un purificatore mobile o fisso che sia ed incorrere in errori di cui potersi pentire in futuro. Dopo questo esame preliminare, sarà necessario prendere in considerazione la concreta potenzialità di aspirazione del depuratore d’aria che si intende acquistare. Molte case produttrici hanno costruito differenti tipi di purificatori d’aria a seconda dei meccanismi e tecnologie utilizzate.

Innanzitutto, è possibile trovare i purificatori d’aria per casa ad ozono. Questa tecnologia permette di eliminare totalmente virus, batteri e particelle dannose sfruttando al completo tutte le funzionalità dell’ozono che viene liberato ad altissime quantità nell’aria. Tuttavia, questo meccanismo non viene molto apprezzato perché ritenuto pericoloso e dannoso per la salute delle persone che lo utilizzano.

Dopodiché, esistono i purificatori di aria con ionizzatore. Essenzialmente, questa tecnologia si dimostra essere molto utile ed accattivante proprio perché, grazie alla disposizione di uno ionizzatore all’interno del depuratore, sarà possibile eliminare virus, batteri e micro particelle rendendole cariche di energia positiva o negativa e facendo in modo che esse si attacchino contemporaneamente in uno stesso punto. Questo dispositivo è molto efficace nel purificare la maggior parte dell’aria da particelle dannose, ma non è in grado di eliminarle del tutto assieme agli odori che ne scaturiscono.

Infine, esistono i cosiddetti purificatori di aria con filtro HEPA (dall’inglese High Efficiency Particulate Air filter) le cui origini risiedono negli anni della Seconda Guerra Mondiale, in cui si cercava di purificare l’aria dalle pericolose particelle radioattive che sfuggivano dai reattori nucleari. Fondamentalmente, si tratta di un dispositivo la cui efficacia è scientificamente testata ed approvata. Ha una percentuale di efficienza e validità pari al 99,97 %. Tuttavia, per ottenere risultati soddisfacenti grazie all’utilizzo di questo filtro, è necessario prendere in considerazione i costi considerevoli che ne possono scaturire. Inoltre, è necessario sapere che i filtri devono essere regolarmente e periodicamente cambiati e, quindi, acquistati. Tuttavia, è bene considerare la possibilità di acquistare anche una lampada LED per facilitare la manutenzione del prodotto in quanto si occupa di tenere il filtro lontano da sporcizia, permettendo al cliente di cambiarlo con molta meno frequenza.

Di questi tre meccanismi sopra citati, si può dedurre che quello più efficace rimane l’ultimo, ovvero il purificatore di aria basato sulla tecnologia del filtro HEPA che permette di vivere in un ambente costantemente pulito respirando aria pura e senza fastidi di alcun genere.

Benefici del depuratore di aria

In relazione ai vari e rispettabili metodi alternativi fai da te utilizzati per togliere le sostanze tossiche ed inquinanti dall’aria, il purificatore è un dispositivo studiato principalmente per ridurre al massimo qualsivoglia tipo di spreco energetico ed economico e, ovviamente, per garantire benefici riguardanti la salute e la respirazione.

Ad esempio, virus e batteri sono i principali fattori che causano patologie dell’apparato respiratorio. Sono nemici invisibili perché costituiti da particelle veramente piccole in grado di sfuggire anche a vari filtri e ai purificatori di aria più economici che si basano su tecnologie non sofisticate e basilari. Prima di acquistare un depuratore di aria, è necessario osservare alcuni valori per garantire la sua efficacia. Ad esempio, bisogna conoscere il valore della dimensione minima filtrabile, la quale non deve raggiungere i 0,02 micron, ovvero la dimensione effettiva di virus e batteri che possono causare non solo problemi respiratori, ma anche epatiti ed herpes.

Un altro nemico contro il quale i depuratori di aria combattono sono i cosiddetti pollini. Questi ultimi, infatti, sono la causa principale di allergie che possono manifestarsi sotto forma di tosse, raffreddore costante, gonfiore degli occhi e dermatiti: chi più ne ha, più ne metta! I purificatori d’aria garantiscono, quindi, il filtraggio di tali particelle che possono raggiungere massimo i 10 micron. L’efficacia di questi dispositivi è realmente testata e si traduce in vari benefici per la persona come sollievo dal mal di testa, tosse molto meno frequente e così via. I depuratori di aria sono molto efficaci anche contro gli effetti devastanti sulla salute dell’inquinamento atmosferico. Le piccole particelle dannose per la salute, come le polveri sottili PM2,5, possono essere tranquillamente filtrate poiché abbastanza grandi rispetto ai virus e ai batteri. Oltretutto, i purificatori possono catturare le particelle molto piccole che si disperdono nell’aria come i VOCs, ovvero quelle rilasciate perlopiù da deodoranti spray, e anche il biossido d’azoto presente nel fumo delle sigarette.

Tutte queste piccolissime particelle oltre ad essere dannose per la salute, contribuiscono a rendere l’aria molto pesante, con cattivi odori e, di conseguenza, irrespirabile. Molti altri purificatori a base di carbone attivo sono in grado di assorbire gli odori spesso nauseanti derivanti dalla cucina o dagli animali domestici, rendendo l’aria più gradevole e profumata.

Per concludere, si può affermare che i depuratori o purificatori di aria sono realmente efficaci ed in grado di soddisfare qualsivoglia tipo di esigenza e richiesta del cliente. Grazie a tale dispositivo, sarà possibile dire addio alle fastidiose allergie e malattie respiratorie, dando il benvenuto ad un’aria più pulita, leggera e anche profumata. Basta semplicemente seguire piccoli accorgimenti per scegliere il purificatore di aria che più fa al proprio caso e tornare a respirare con maggiore sicurezza e consapevolezza.